Banner della Grecia Campione Euro 2004
Benvenuti al sito della Grecia Campione d'Europa 2004 dove ha sbalordito il mondo intero
GRECIA - SPAGNA:
RUSSIA - GRECIA:
FRANCIA - GRECIA:
GRECIA - REPUBBLICA CECA::
PORTOGALLO - GRECIA:
MULTIMEDIA:
I GRECI IN FESTA:
INTERVISTE & ALTRO:
I PIRATI GRECI:
L'EUROPEO 2004:
CALENDARIO:
PRIMA FASE:
FASE FINALE:
TUTTI I RISULTATI:
I NUMERI DI EURO 2004:
GLI STADI DI EURO 2004:
LE SQUADRE DI EURO 2004:
Euro 2004 GreeceEuro 2004

Logo Hellas

LA SVOLTA DI OTTO REHHAGEL:

Rehhagel inizia a lavorare alla squadra grecaOtto Rehhagel alza subito la voce, la Grecia dopo aver fallito la qualificazione per il mondiale Korea - Giappone 2002, a 2 gare dalla fine del girone, ormai fuori, licenzia il tecnico Vassilis Daniel responsabile di scarsi risultati, e ingaggia il tecnico tedesco Otto Rehhagel dopo un ballottaggio con Marco Tardelli. La prima partita della Grecia, sotto la guida del nuovo allenatore, vede la nazionale ellenica impegnata in Finlandia contro la nazionale di Lithmanen, persa per 5-1. Rehhagel è subito furioso, polemico contro la squadra, incapace di reagire in campo, pronuncia le seguenti parole: "In tanti anni di carriera non ho mai visto una squadra senza voglia di lottare".
Il sergente di ferro inizia subito una vera e propria rivoluzione, si lamenta della scarsa affluenza del pubblico allo stadio durante le partite della Grecia.
Per primo fa giocare tutte le partite della qualificazione allo stadio Leoforo - Appostolos Nikolaos di proprietà del Panathinaikos di Atene, con capienza ridotta in modo da sentire il pubblico più vicino alla squadra. Per un certo periodo non convoca giocatori di squadre importanti come l'Olympiakos del Pireo, attirandosi critiche feroci, alle quali il tecnico replica "Qui giocano I migliori". Si gioca l'ultima partita del girone di qualificazione del mondiale per Korea-Giappone, la Grecia ormai fuori dalla corsa per la qualificazione al mondiale di Korea-Japan nell'estate 2002 deve giocare a Manchester contro l'Inghilterra di Beckham e si notano cambiamenti importanti. Perdono il posto il portiere Dimitrios Eleftheropoulos dell'Olympiakos Pireo sostituito tra i pali da Antonis Nikopolidis del Panathinaikos di Atene e Nikos Liberopoulos del Panathinaikos, Machlas non è più titolare ma in panchina. Vassilios Tsartas inizialmente non viene convocato, mentre Angelos Basinas si deve accomodare per il tempo in panchina. Akis Zikos, (Aek Atene) Alexios Alexandris e l'ex interista Grigoris Georgatos, (Olympiakos Pireo) non verranno più convocati.Nikolaidis fa tremare l'Inghilterra Della rosa iniziale rimangono titolari solo Theodoros Zagorakis (Aek Atene), Nikos Dabizas (Newcastle United), Panagiotis Fyssas e Giorgios Karagounis (Panathinaikos Atene),
Ci sono i primi nuovi innesti, in attacco Angelos Charisteas (Aris Salonicco) e Themistoklis Nikolaidis (Aek Atene) in difesa Costas Konstantinidis (Bolton Wanderes) e Patsatzoglou (Olympiakos Pireo). In panchina ci sono Kostantinos Chalkias (Iraklis Salonicco), Venetidis (Olympiakos Pireo), Georgiadis (Paok Salonicco), e non alla loro prima apparizione Vassilios Lakis (Aek Atene), lo stesso Machlas (Ajax Amsterdam), Zizis Vrizas (Perugia).
La Grecia fa vedere subito la nuova squadra e al 30° minuto passa in vantaggio con Angelos Charisteas, gli inglesi non credono ai propri occhi. Erikson fa entrare Shringham e pareggia subito, ma non c'è il tempo di esultare che Themistoklis Nikolaidis riporta in vantaggio la Grecia per 2-1, gelando tutto lo stadio compreso Eriksson, infatti se l'Inghilterra avesse perso sarebbe stata fuori dal Mondiale, ma, come spesso accade, l'Inghilterra pareggia al 95° minuto, con un punizione di Beckham. Resta la grande prova degli ellenici che non avevano mai segnato su azione in Inghilterra e il fatto ha messo una grande paura all'Inghilterra. Da questa partita nasce la nazionale greca che si è laureate Campione d'Europa, raggiungendo la 7° posizione nella classifica Fifa.

INGHILTERRA - GRECIA 2-2
(Old Traffort, Manchester - 21 Ottobre 2001)
Logo dell'Inghilterra
Inghilterra:
Nigel Martyn, Gary Neville, Rio Ferdinand, Martin Keown, Ashley Cole, David Beckham, Steven Gerrard, Paul Scholes, Nick Barmby, Robbie Fowler, Emile Heskey. Subs: Gareth Southgate, Shaun Wright-Phillips, Jamie Carragher, Murphy, Steve McManaman, Teddy Sheringham, Andy Cole.
Logo della Grecia
Grecia:
Antonis Nikopolidis, Christos Patsatzoglou, Nikolaos Dabizas, Leonidas Vokolos, Costas Konstantinidis, Panagiotis Fyssas, Theodoros Zagorakis, Michalis Kapsis, Giorgios Karagounis, Angelos Charisteas, Themistoklis Nikolaidis. Subs: Stylianos Venetidis, Angelos Basinas, Georgios Georgiadis, Kostantinos Chalkias, Vassilis Lakis, Nikos Machlas, Zizis Vrizas.
Reti: Angelos Charisteas 47(G), Teddy Sheringham (I), Themistoklis Nikolaidis (G), David Beckham (I)
Arbitro: Dick Jol (Olandese)
LA SQUADRA GRECA
PORTIERI:
ANTONIS NIKOPOLIDIS:
KONSTANTINOS CHALKIAS:
THEOFANIS KATERGIANNAKIS:
DIFENSORI:
GEURGAS SEITARIDIS:
NIKOLAOS DABIZAS:
TRAIANOS DELLAS:
PANAGIOTIS FYSSAS:
YOANNIS GOUMAS:
MICHALIS KAPSIS:
CENTROCAMPISTI:
ANGELOS BASINAS:
THEODOROS ZAGORAKIS:
STYLIANOS GIANNAKOPOULOS:
VASSILIOS TSIARTAS:
PANTELIS KAFES:
GEORGIOS GEORGIADIS:
GEORGIOS KARAGOUNIS:
KOSTAS KATSOURANIS:
VASSILIOS LAKIS:
ATTACCANTI:
ANGELOS CHARISTEAS:
THEMISTOKLIS NIKOLAIDIS:
ZISIS VRYZAS:
DIMITRIOS PAPADOPOULOS:
ALLENATORE:
OTTO REHHAGEL:
Copyright Grecia Campione D'Europa 2004
Powered By
Theodorosmellis.com